Post più popolari

martedì 31 luglio 2018

CIBIANA (BL): il paese dei Murales

Antonio e Giacomo davanti a "La Faméa" (1981) 
CIBIANA è un paese montano della provincia di Belluno (360 abitanti circa), che si trova all'altezza di Valle di Cadore a 20 km da Cortina d'Ampezzo, prima del Passo Cibiana. 

La chiesa di Cibiana
Oltre ad essere un paese dal fascino particolare di per sé, famoso anche per la produzione delle Chiavi (e noi siamo stati intrattenuti e omaggiati di una chiave dal Signor Bianchi, discendente della famiglia Bianchi produttrice di chiavi) è famoso in tutto il mondo per i suoi MURALES.

Il Signor Bianchi ci racconta le chiavi

La scultura fatta di chiavi del Signor Bianchi

Lo stemma della famiglia Bianchi 


La legna fuori dalla casa
Realizzati dal 1980, sono oltre 50, opera di diversi artisti provenie
nti da tutto il mondo e dalle zone limitrofe. 

Orto e giardino di una casa di Cibiana
I Murales sono dipinti sulle pareti delle antiche case, caratteristiche di sasso e raccontano la storia delle abitazioni dove sono stati realizzati: il fabbro, il casaro. Il mugnaio, il calzolaio, il carbonaio....

"L'armonica de Pascal", 1983 R. SCHWEIZER
Armati di mappa dei murales, iniziamo il nostro viaggio. I ragazzi si divertono a trovare i murales, che sono a volte molto appariscenti, altre volte nascosti negli scorci più suggestivi di MASARIE'. 

"CORPUS DOMINI" (1984) Roberto Joos
Più ci si addentra per le vie del paese più ci si appassiona. Le case sono ricche di storia.
"LA VECIA E L'ALVIANO" (1982), W. PREGNOLATA
 Per i bambini è un'apertura mentale verso il passato, il mondo dei bisnonni, dei nonni quando erano giovani. Un mondo in cui si viveva davvero e non solo virtualmente, come oggi.

Particolare
Ancora oggi ci sono le vecchie botteghe degli artigiani. Un tesoro nel tesoro.
SCARPANTIBUS si legge sull'insegna di una bottega, il cui proprietario sicuramente seguiva "Alto gradimento".



"LA FAMÉA" di M. BEGHINI (1981)

"Letera da Lontan" (1980), G. De Rocco

"AL MANDOLIN DE LELO", Vico Calabrò, 1980
 Meravigliosi gli scorci, tutti da esplorare.

"I Scarpéte", Galeazzo Viganò, 1983/86/91

PARTICOLARE



"Al Moliner", 1981 Luigi Rincicotti

"La Botega", 1982, Bruno Doria
Ci spostiamo nella seconda frazione di Cibiana, PIANEZZE, e proseguimo il murales tour. Questo gruppo di murales è più recente. 

"L'EMIGRAZIONE" di Saverio Barbaro, 1997

"LA FOTOGRAFIES DE CETTA", 1991, Gianni Longinotti
 Il paese è tutto in salita, incredibile affrontare l'inverno. Occorre senz'altro una solidarietà tra vicini, quello che manca nelle città, dove ci si fa la guerra per un centimetro di terra o per un sacchetto dei rifiuti... bisognerebbe creare dei seminari di vita in montagna per insegnare la buona educazione e il valore del "fare". 


"Verbum Caro", 1999, Riccardo Galuppo

"LA fusina", 2002, Riccardo Galuppo



Aggiungi didascalia
Alla fine del nostro giro per i Murales, conclusosi con la III frazione, quella di Cibiana, abbiamo acquistato il Miele da Christian Forte.



La sua Azienda con vendita diretta, si trova in Via Pianezze 30 a Cibiana. +39 3498933954 christian85@libero.it
Che bontà!!!! 



domenica 29 luglio 2018

ASSLING (Austria): Vitalpinum, il villaggio delle erbe alpine

Antonio e Giacomo all'ingresso
OSTTIROL, ASSLING, THAL... VITALPINUM, il centro benessere della Famiglia Unterweger, produttrice anche di squisite marmellate la cui fabbrica è a pochi passi da qui. Più che un centro benessere è un'esperienza, un "viaggio" ed ecco il perché ci piace, tra le erbe alpine, che il signor Unterweger cominciò a trattare e distillare nel tardo Ottocento prendendo anche parte all'Esposizione Universale. 

Vitalpinum
Una serie di pannelli informativi raccontano la storia di questa famiglia in tre lingue. www.vitalpinum.com

Seggiovia per scarpe
Il viaggio comincia con il rito del togliersi le scarpe e le calze e metterle in una scatola di legno appesa ad un meccanismo simile ad una carrucola che si muove tuttavia in orizzontale azionando un pedale e girando una manovella: le vostre scarpe viaggeranno senza di voi per tutto il tempo che vorrete. 

Camminare sulle Castagne
A piedi nudi si percorre il sentiero Kneipp: castagne di ippocastano, timo e lavanda, bacche di ginepro, aghi di pino mugo, arnika... si cammina su tutti questi elementi assaporandone la consistenza e i profumi. 

Camminando sulle castagne

Al termine delle vasche/elementi naturali, c'è il classico ruscello di acqua ghiacciata, che tonifica e aiuta la circolazione.

Camminando nella lavanda/timo


Il tutto in uno spazio ben curato e arricchito da opere scultoree contemporanee.

Sculture
Dopo la camminata a piedi nudi, si entra nella casetta di legno che ospita la distilleria di olio di Arnika, miracoloso unguento per qualsiasi malanno.arricolare o muscolare. 
All'ingresso, la fontana di Arnika, ove ci si può ungere braccia e gambe prima di entrare ed ascoltare il video esplicativo mentre si osserva il processo della distillazione.

Distilleria

Fontana di Arnika
All'uscita della distilleria si entra nel sentiero dei Pini Mughi. Si entra poi nella casetta delle Api, con l'Albergo degli insetti e un distributore di crema al miele... che meraviglia! Lozione, intendo.

L'Albergo degli insetti
Si prosegue con la doccia alle erbe alpine e le sdraio con il profumo di legno.

Un quadro nella natura


Lozione al miele
Si arriva alla zona dedicata alle erbe coltivate e messe ad essiccare.

Prodotti contemporanei 

Erbe ad essiccare 

Giacomo legge le erbe
Infine, l'oroscopo delle erbe. Per gli acquari la migliore è il pino!

Oroscopo degli oli
 E prima di uscire: Musica! Con l'acqua saltellante di questi contenitori sonori.

Acqua saltellante sonora 

"OLFATTOIO"
Un viaggio diverso, che consiglio a tutti. In 4 abbiamo speso 13 euro, meno che al percorso Kneipp di Villabassa.